Acqua Alcalina: Cos’è, Significato e Benefici

Sicuramente avrete sentito parlare molto dell’acqua alcalina, dell’acqua ionizzata o di “acqua alcalina ionizzata”. Molte aziende la definiscono quasi miracolosa per gli enormi benefici che porta al corpo e alla salute in genere. In realtà, rivelano gli esperti, il processo di alcalinizzazione dell’acqua non è mai definitivo, soprattutto se viene ingerita.

Gli acidi digestivi del nostro stomaco, infatti, lo neutralizzano e dunque la trasformano in normalissima acqua da bere. Può forse avere una maggior purezza quando la immettiamo in corpo, il che male non fa, ma non è un prodotto miracoloso e sicuramente non sostituisce le medicine per curare la salute.

I Benefici dell’Acqua Alcalina

La differenza tra acqua normale e acqua alcalina risiede nel Ph, che in quest’ultima è superiore a 7.0 in quanto soggetto a processi di ionizzazione. In realtà l’acqua così trattata, che si trova anche in alcune note marche al supermercato, acquista un po’ più di purezza e di leggerezza al palato ma niente di più. Non cura le malattie, non ha potenzialità antiallergiche o altro.

Se la adottate in una dieta sana, fatta di frutta e verdura, possibilmente controllate biologicamente, poca carne magra, pochi latticini e zero alcolici vi aiuta a mantenere un corpo sano, fresco e in forma. Fa bene esattamente come l’acqua minerale naturale, e potete acquistarla anche già pronta, ma se vi piace averla in casa potete anche provare a farla da voi.

Si può alcalinizzare l’acqua domestica?

Di norma l’acqua potabile delle città è controllata dagli acquedotti comunali e si può purificare ulteriormente con dei dispositivi che si applicano al rubinetto. Ma per chi vuole assolutamente crearsi un’acqua leggera e pulita con le proprie mani, l’idea di fare l’acqua alcalina in casa potrebbe funzionare. Cosa occorre per ottenerla? Le ricette sono diverse e quasi tutte naturali.

Bestseller No. 1
Acqua minerale alcalina di Monchique bottiglia 1,5 litri ( confezione da 6 bottiglie da 1,5 litri ) Portogallo
  • Questa acqua non è ottenuta da nessuna procedura industriale di alcalinizzazione poiché proviene da un manantiale naturale.
  • Il suo consumo aumenta la protezione antiossidante beneficiando di tutto l'organismo. Fornisce un maggiore potere di idratazione cellulare.
Bestseller No. 2
PH Balance - Alcalinizzante e Purificante per Acqua da Bere - Concentrato Alcalino di Oligoelementi e Ioni Minerali
  • Invisibile Integratore alcalinizzante e purificante in gocce. Non modifica il sapore dell’acqua, è inodore e insapore
  • Efficace Bastano poche gocce per rendere alcalino 1 litro di acqua potabile e portarne il pH a un valore superiore a 9.
Bestseller No. 3
Acqua alcalina di sorgente naturale glaciale islandese
  • Eccezionalmente puro: il glaciale islandese proviene dalla leggendaria primavera Ölfus in Islanda, uno degli ecosistemi più incontaminati del mondo. Possiede un contenuto minerale naturalmente basso che non affollano il palato con metalli pesanti, minerali o silice. Un'acqua così pura, non si aggiunge nulla; nulla è portato via.
  • Alcalina naturale: il glaciale islandese è naturalmente alcalino con un livello di pH di 8,4.
Bestseller No. 4
LifeEnergy Water - Ionizzatore Generatore di Acqua Idrogenata Pura - Acqua Alcalina ed Energizzata - Tecnologia Gold Disc Unica al Mondo - Made in Italy
  • Hai mai osservato l'acqua che scorre da una cascata? É limpidissima! E chissà quanto pura e buona deve essere se paragonata a quella contenuta nelle bottiglie. Bene, da oggi assaggiare un'acqua di quella qualità non sarà più un sogno irrealizzabile ma diventerà una routine. Come? Installando Life Energy Water: l'unico ionizzatore al mondo in grado non solo di purificare l'acqua ma anche di energizzarla.
  • LifeEnergy Water NON è un filtro, NON è un purificatore. E' un sistema INNOVATIVO ed UNICO che rende l'acqua del tuo rubinetto: PURA (priva di batteri ed agenti chimici), ALCALINA (con un pH 7,5-9,5), ENERGIZZATA (come alla lontana sorgente da cui è nata).

Ad esempio, mettendo a mollo in acqua pura un limone biologico fatto a pezzi, insieme a sale (possibilmente himalayano) e lasciare coperto per 12 ore a temperatura ambiente. Filtrate il tutto e bevetene l’acqua che così ricaverete. Oppure: mescolate un cucchiaino di bicarbonato di sodio ad acqua pulita, mescolate, lasciate un po’ riposare e poi filtrate.

Acqua Alcalina

Acqua Alcalina

O ancora, semplicemente, bollite l’acqua per 5 minuti, quindi mettetela in una brocca pulita o sterilizzata e coprite. Una volta fredda potrete berla in sicurezza. Diverse aziende vendono degli “ionizzatori” per ottenere l’acqua alcalina in pochi minuti, ma i metodi naturali sono certamente più affidabili e anche meno costosi, utilizzabili in qualsiasi momento e trovandoli ovunque sul mercato.

Integratori Alcalini

Oltre alle ricette di cui abbiamo parlato poco sopra, esistono in commercio alcuni prodotti naturali definiti “integratori alcalini” e spesso vi invitano a mescolarli con l’acqua di casa per ottenere l’acqua alcalina che desiderate. Si tratta di polveri derivate da coralli, alghe, erbe ma è sempre meglio parlare con un bravo erborista per non sbagliare e creare danni invece di benefici.

Alcuni integratori possono avere effetti collaterali come stitichezza, calcoli renali, allergie … non è il caso di rischiare alla cieca per avere in cambio acqua più leggera del normale. Informatevi sempre, anche col vostro medico, relativamente alla produzione di acqua alcalina.

Bestseller No. 1
PH Balance - Alcalinizzante e Purificante per Acqua da Bere - Concentrato Alcalino di Oligoelementi e Ioni Minerali
  • Invisibile Integratore alcalinizzante e purificante in gocce. Non modifica il sapore dell’acqua, è inodore e insapore
  • Efficace Bastano poche gocce per rendere alcalino 1 litro di acqua potabile e portarne il pH a un valore superiore a 9.
OffertaBestseller No. 2
IDROBASIC di Biohealth Italia - Integratore Alimentare di Minerali Alcalinizzanti Dolcificato con Stevia, Gusto Mela - Confezione da 15 bustine
  • Idrobasic.cambia il modo di bere, rendendo l'acqua gradevole e piacevole da assumere, associando inoltre la giusta quantità di potassio e magnesio che.contribuisce ad un corretto equilibrio elettrolitico
  • Idrobasic.ha, inoltre, una peculiarità, che lo contraddistingue da tutti gli altri integratori minerali:la sua natura alcalina; infatti, essendo a base di citrato, un sale alcalino, è anche utile ad integrare una dieta povera di valenze alcaline
Bestseller No. 3
PURIPHY gocce per bere acqua alcalina - 60 ml Alkaline Care
  • Aiuta a migliorare il potere idratante dell'acqua
  • Le sue proprietà antiossidanti contribuiscono alla neutralizzazione dei radicali liberi nel corpo
OffertaBestseller No. 4
IDROBASIC di Biohealth Italia - Integratore Alimentare di Minerali Alcalinizzanti Dolcificato con Stevia, Gusto Arancia - Confezione da 15 bustine
  • Idrobasic.cambia il modo di bere, rendendo l'acqua gradevole e piacevole da assumere, associando inoltre la giusta quantità di potassio e magnesio che.contribuisce ad un corretto equilibrio elettrolitico
  • Idrobasic ha, inoltre, una peculiarità, che lo contraddistingue da tutti gli altri integratori minerali:la sua natura alcalina; infatti, essendo a base di citrato, un sale alcalino, è anche utile ad integrare una dieta povera di valenze alcaline
Bestseller No. 5
Detox pH Balance - 50 ml - NET - Integratore alcalinizzante e purificante per l'equilibrio acido basico (1)
  • Detox pH Balance è un integratore alimentare con azione alcalinizzante e depurante a base di Selenio che, diluito in acqua mineralizzata (D.lgs 105/92), ottimizza i processi di equilibrio acido-base dell'organismo.Aggiungendo 3 gocce di Detox pH Balance in un bicchiere d'acqua (125 ml), il prodotto esplica la sua azione alcalinizzante elevando il pH entro il range di valori di lettura tra 8.5 e 9.5, considerati ideali per una corretta azione depurativa e riequilibrante.

Verificare il PH dell’acqua

In commercio esistono anche dei kit per controllare l’alcalinizzazione dell’acqua in casa. Si tratta di strisce che vi dicono, in base al colore, i livelli di Ph dell’acqua che bevete. Potete misurarlo prima dei vostri esperimenti di alcalinizzazione (vedrete un certo colore) e subito dopo per capire se qualcosa è cambiato. Ciò vi aiuterà a portare avanti il processo in modo tranquillo e senza esagerare, nell’uno o nell’altro senso.

Leave a Reply